I commercianti BitMEX hanno ritirato 243 milioni di dollari di Bitcoin in un’ora

I trader hanno ritirato 23.200 Bitcoin dalla borsa BitMEX dopo che la CFTC l’ha accusata di attività criminale e ne ha arrestato il CTO.

Secondo il fornitore di dati Glassnode

Secondo il fornitore di dati Glassnode, i trader hanno ritirato 23.200 Bitcoin (243 milioni di dollari) dai derivati crittografici per lo scambio di BitMEX in una sola ora. Ciò è avvenuto dopo che la CFTC ha emesso ieri le accuse contro di essa e ha arrestato il suo CTO.

Questa quantità di Bitcoin rappresentava il 13% della quantità di Bitcoin Era detenuta sullo scambio – una somma stimata di 170.000 Bitcoin (1,8 miliardi di dollari). Glassnode ha aggiunto che questa è stata la più grande quantità di Bitcoin ritirata in una sola ora dallo scambio.

BitMEX è una borsa nota per l’offerta di trading ad alto rendimento contro Bitcoin fino a 100x. Ha sede alle Seychelles e ha bassi requisiti KYC per i suoi trader. Come riportato da Decrypt, ieri la CFTC ha emesso delle accuse contro BitMEX con la gestione di una piattaforma di trading non registrata, non avendo imposto procedure anti-riciclaggio di denaro e altre violazioni.

In un atto d’accusa separato non sigillato ieri

In un atto d’accusa separato non sigillato ieri, il procuratore distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto di New York ha anche intentato un’azione penale contro i proprietari dello scambio, Arthur Hayes, Ben Delo e Samuel Reed, per aver violato il Bank Secrecy Act e la cospirazione per violare il Bank Secrecy Act.

I federali hanno arrestato anche Gregory Dwyer, la cui biografia su Twitter lo descrive come il responsabile dello sviluppo del business alla BitMEX. È stato accusato di aver violato il Bank Secrecy Act e di aver cospirato per violare il Bank Secrecy Act.

La BitMEX ha negato le accuse e ha detto che difenderà le accuse con vigore.